Museo della Collegiata |
8
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-8,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-16.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
“L’isola di Toscana in Lombardia”: è la celebre definizione data da Gabriele d’Annunzio a Castiglione Olona, borgo che conserva ancora oggi il sapore di un prezioso scrigno quattrocentesco. Di origine tardoromana, fu riplasmato tra 1421 e 1441 secondo il modello delle città ideali del Rinascimento, per volere del cardinale Branda Castiglioni, uno degli uomini più insigni della sua epoca, cultore delle arti e grande diplomatico, uomo di fiducia di diversi papi e dell’Imperatore Sigismondo di Ungheria.
Il più importante monumento voluto da Branda è la Collegiata, che sorge sul colle più alto del borgo, sul sito dell’antico castello di Castiglione, di cui è ancora visibile l’antico portale di ingresso.

Il complesso museale comprende la Chiesa e il Battistero, affrescati da Masolino da Panicale, artista fiorentino tra i più grandi mediatori della straordinaria epoca di passaggio dal Gotico Internazionale al Rinascimento. Insieme al senese Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta e al fiorentino Paolo Schiavo, attivi al suo fianco nell’abside della Collegiata, Masolino ha lasciato a Castiglione il suo capolavoro: il ciclo affrescato del Battistero

ll ciclo affrescato del Battistero, con la sua suggestiva mescolanza di paesaggi e architetture, storia religiosa e attualità rinascimentale, amalgamate dalla limpida atmosfera caratteristica di Masolino, rende la cappella, dipinta in ogni centimetro, una delle vette artistiche del primo Rinascimento italiano.

Completa la visita il Museo, riallestito nel 2013 secondo moderni criteri espositivi, con dipinti, manoscritti, oreficerie, sculture. Il giardino, un tempo occupato da un grandioso chiostro, regala momenti di bellezza non solo naturalistica, offrendo incantevoli prospettive sulla Collegiata e il suo campanile.

Domenica 24 febbraio 2019
PRESENTAZIONE RESTAURO
Sacra Famiglia con santa Caterina da Siena

Domenica 24 febbraio 2019 (ore 16
.00) presentazione del restauro della “Sacra Famiglia con santa Caterina da Siena”

Il restauro, condotto da Isabella Pirola sotto la direzione della dott.ssa Ilaria Bruno della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Milano, ha consentito di recuperare e rendere nuovamente leggibile la tavoletta Sacra Famiglia con Santa Caterina da Siena (tempera su tavola; cm. 35 x 32,5), esposta nella terza sala del Museo, e di ricondurla all’ambito della scuola veneto-cretese.

Testimonials

Orario visite

ORARIO INVERNALE (1 ottobre – 31 marzo)
Da martedì a sabato
9.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30

ORARIO ESTIVO (1 aprile – 30 settembre)
Da martedì a sabato
10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Domenica e festivi (tutto l’anno)
10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Prima domenica del mese
Orario continuato 10.00 – 18.00

Lunedì chiuso

Ultimo ingresso: mezz’ora prima della chiusura

Aperture straordinarie su prenotazione

Biglietti

L’ingresso al museo costa 6 euro.

Ingresso ridotto per gruppi 4 euro.

Informazioni e prenotazioni:

tel. 0331 858903
e-mail: info@museocollegiata.it