8
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-8,bridge-core-3.0.1,qode-quick-links-1.0,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-28.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.8.0,vc_responsive
“L’isola di Toscana in Lombardia”: è la celebre definizione data da Gabriele d’Annunzio a Castiglione Olona, borgo che conserva ancora oggi il sapore di un prezioso scrigno quattrocentesco. Di origine tardoromana, fu riplasmato tra 1421 e 1441 secondo il modello delle città ideali del Rinascimento, per volere del cardinale Branda Castiglioni, uno degli uomini più insigni della sua epoca, cultore delle arti e grande diplomatico, uomo di fiducia di diversi papi e dell’Imperatore Sigismondo di Ungheria.
Il più importante monumento voluto da Branda è la Collegiata, che sorge sul colle più alto del borgo, sul sito dell’antico castello di Castiglione, di cui è ancora visibile l’antico portale di ingresso.

Il complesso museale comprende la Chiesa e il Battistero, affrescati da Masolino da Panicale, artista fiorentino tra i più grandi mediatori della straordinaria epoca di passaggio dal Gotico Internazionale al Rinascimento. Insieme al senese Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta e al fiorentino Paolo Schiavo, attivi al suo fianco nell’abside della Collegiata, Masolino ha lasciato a Castiglione il suo capolavoro: il ciclo affrescato del Battistero

ll ciclo affrescato del Battistero, con la sua suggestiva mescolanza di paesaggi e architetture, storia religiosa e attualità rinascimentale, amalgamate dalla limpida atmosfera caratteristica di Masolino, rende la cappella, dipinta in ogni centimetro, una delle vette artistiche del primo Rinascimento italiano.

Completa la visita il Museo, riallestito nel 2013 secondo moderni criteri espositivi, con dipinti, manoscritti, oreficerie, sculture. Il giardino, un tempo occupato da un grandioso chiostro, regala momenti di bellezza non solo naturalistica, offrendo incantevoli prospettive sulla Collegiata e il suo campanile.

ORARI APERTURA MUSEO

ORARIO (dal 1 aprile 2022)

Da mercoledì a domenica 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Prima domenica del mese orario continuato 10.00 – 18.00

Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura

Martedì per i gruppi possibilità di apertura straordinaria.

Lunedì chiuso

 

Dal 1 aprile 2022 non è più necessario il Green pass per accedere al Museo della Collegiata.

 

ACCESSO

Tutti i giorni accesso senza prenotazione.

Prenotazione obbligatoria solo per gruppi (> 10 persone), preferibilmente via mail didattica@museocollegiata.it.

OBBLIGHI: non accedere con temperatura uguale o superiore a 37,5 °; indossare sempre la mascherina (chirurgica o FFP2)

Domenica 9 ottobre, ore 20.45

 

“Nuper rosarum flores”

Mottetti mariani per i 600 anni della Collegiata

 

Domenica 9 ottobre in Collegiata risuoneranno note che regaleranno un viaggio straordinario indietro nel tempo. Grazie a laReverdie (laReverdie ensemble di musica medievale), tra i più stimati ensemble di musica medievale, il concerto consentirà di immergersi in musiche dei più celebri compositori del Quattrocento: Guillaume Dufay, John Dunstable, Gilles Binchois, Leonel Power.

 

Canti dedicati alla Madonna saliranno verso la volta, affrescata da Masolino da Panicale con le storie della Vergine, in un connubio di arte vista e sentita, che raggiungerà il suo apice nell’esecuzione del “Nuper rosarum flores” di Dufay. Il mottetto fu composto da Dufay per la celebrazione di consacrazione di Santa Maria del Fiore: nel nuovo duomo fiorentino, sotto alla cupola di Brunelleschi appena terminata, fu eseguito per la prima volta il 25 marzo 1436, al cospetto di papa Eugenio IV, presente il cardinale Branda Castiglioni.

 

La partecipazione alla storica cerimonia da parte del fondatore della Collegiata vestirà di grande suggestione l’ascolto del “Nuper rosarum flores”, nella chiesa da lui voluta, dove le sue spoglie riposano tra gli affreschi di maestri toscani che hanno contribuito a rendere unica non solo Firenze, ma anche Castiglione Olona.

 

laReverdie

Claudia Caffagni voce, liuto

Livia Caffagni voce, viella, flauti

Elisabetta De Mircovich voce, viella

Teodora Tommasi voce, arpa, flauto

Doron David Sherwin voce, cornetto

Matteo Zenatti voce, arpa

con la partecipazione di

Susanna Defendi trombone tenore

Valerio Mazzucconi trombone tenore

Emanuele Petracco voce

 

Ingresso libero e gratuito (Via Cardinal Branda 1 – Castiglione Olona)

 

Evento promosso dalla Parrocchia Beata Vergine del Rosario per il Sesto Centenario della Collegiata, nell’ambito della festa patronale della Madonna del Rosario. Patrocini di: Comune di Castiglione Olona, Provincia di Varese, Regione Lombardia, Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, Pro Loco Castiglione Olona, Accademia di Musica e Arte Tito Nicora.

Sabato 17 settembre 2022, ore 21.00

 

LA GRANDE MUSICA EUROPEA TRA LA VOCE DEL FLAUTO E L’INCANTO DELL’ARPA

Collegiata (Via Cardinal Branda 1)

 

Concerto per festeggiare i 600 anni della Collegiata e della trasformazione in senso umanistico-rinascimentale del borgo di Castiglione Olona. Il Comune di Castiglione Olona presenta un imperdibile spettacolo musicale al Museo della Collegiata con Massimo Colombani al flauto e Tatiana Alquati Harpist all’arpa.

 

Evento organizzato con la direzione artistica di Sabino Lenoci e la collaborazione di Museo della Collegiata, Pro Loco Castiglione Olona e Accademia di Musica e Arte “Tito Nicòra”

Ingresso € 10,00

 

Per informazioni e prenotazioni: http://www.comune.castiglione-olona.va.it/c012046/po/mostra_news.php?id=1226&area=H

Domenica 4 Settembre 2022, ore 16.00

 

“IL COLLEGIATA”, IL VINO CHE FA (del) BENE

I frutti di solidarietà del Sesto Centenario

 

Regalerà nuovi frutti di solidarietà l’appuntamento legato al vino “Il Collegiata”, ottenuto dall’uva maturata sulle pendici assolate che digradano verso il borgo quattrocentesco di Castiglione Olona.

 

L’evento benefico, ormai tradizionale, nell’anno del Sesto Centenario acquisterà un sapore speciale. Nel progetto di trasformazione di Castiglione Olona il cardinale Branda Castiglioni curò anche la componente naturalistica. Una fonte del 1431 descrisse il rigoglio della collina della Collegiata e dei terreni intorno, con abbondante produzione di vino, frumento e miglio. Dalla voce diretta di Alberto Solari, uno degli architetti della Collegiata, sappiamo della presenza, fin dall’origine, di cantine nel piano inferiore della canonica. A raccontare questi aspetti sarà Laura Marazzi, conservatrice del Museo.

 

Francesco Nutricati, vignaiolo per passione, donerà al Museo 100 bottiglie del merlot che, con le sue cure amorevoli, produce sui ronchi della Collegiata. Chi vorrà fare un’offerta potrà ritirare una bottiglia de “Il Collegiata”. Verrà anche messa all’asta una speciale bottiglia magnum de “Il Collegiata”.

 

Quest’anno sarà sostenuto il progetto “Il Faro” della Fondazione Giacomo Ascoli, che prevede la ristrutturazione di un edificio che possa ospitare i familiari di persone ricoverate negli ospedali Del Ponte e di Circolo. Parlerà l’architetto Elena Brusa Pasquè, che ha ridisegnato l’edificio e che dirige i lavori, avviati a dicembre 2021. Come un faro, l’edificio sarà un riparo che farà luce nelle tempeste buie di chi si trova ad affrontare la malattia.

 

Al termine dei brevi interventi, chi vorrà dare un’offerta avrà la possibilità di partecipare alla degustazione e alla visita in vigna, insieme a Francesco Nutricati, per vedere da vicino i grappoli prossimi alla vendemmia, scoprire i segreti delle sue cure e ammirare la Collegiata da un punto di vista suggestivo.

 

La degustazione si svolgerà nel bel cortile del pozzo, appena prima dell’arco di accesso al sagrato della Collegiata.

 

L’inizio della presentazione è fissato per le ore 16.00 presso la Nuova Scolastica del Museo (Via Cardinal Branda 1). La partecipazione all’evento benefico è libera e gratuita.

Il progetto è stato realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo impegnata nel sostegno e nella promozione di progetti di utilità sociale legati al settore dell’arte e cultura, dell’ambiente, dei servizi alla persona e della ricerca scientifica. Ogni anno vengono realizzati più di 1000 progetti per un valore di circa 150 milioni di euro a stagione. Fondazione Cariplo ha lanciato 4 programmi intersettoriali che portano in sé i valori fondamentali della filantropia di Cariplo: innovazione, attenzione alle categorie sociali fragili, opportunità per i giovani, welfare per tutti. Questi 4 programmi ad alto impatto sociale sono: Cariplo Factory, AttivAree, Lacittàintorno, Cariplo Social Innovation. Non un semplice mecenate, ma il motore di idee. Ulteriori informazioni sul sito www.fondazionecariplo.it
#conFondazioneCariplo

Nuovo libro

60 PASSI NELL’ARTE A CASTIGLIONE OLONA

Appunti di bellezza per tempi difficili

Volume che, in elegante veste grafica full color, riunisce i 60 (+1) pensieri con immagini che hanno voluto vestire di bellezza i difficili giorni di una quarantena prolungata (pp. 128, Grossi Edizioni). Autrice dei testi è Laura Marazzi, conservatrice del Museo. Tra le fotografie, che a tutta pagina accompagnano ogni passo, spiccano i numerosi scatti d’autore di Franco Canziani.

 

Per tutta l’estate il libro sarà disponibile presso la biglietteria del Museo al prezzo promozionale di 10 €. È anche possibile l’acquisto dal sito dell’editore www.libreriagrossi.it/shop.

UNA PRIMA MONDIALE

DOCUMENTARIO CINESE SUL BATTISTERO

Nel 2019 il Museo accolse la troupe della TV cinese Youku per la realizzazione di un documentario che nel 2020 ha finalmente visto la luce.

 

A Masolino è stata dedicata un’intera puntata, nell’ambito della serie Local Perspective: mezz’ora riservata alla Cappella Brancacci a Firenze e alla Cappella dei SS. Ambrogio e Caterina in San Clemente a Roma, ma soprattutto incentrata sulle ultime opere di Masolino, gli affreschi di Castiglione Olona.

 

Conduttore d’eccezione il professore Chen Danqing, famoso pittore, scrittore e critico d’arte cinese. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Pechino e insegnante per alcuni anni presso l’Accademia di Belle Arti Tsinghua, Chen Danqing è personalità di grande popolarità, non solo entro i confini nazionali.

La serie è a disposizione su YouTube, con audio originale cinese e sottotitoli in inglese.

Guarda la puntata con Masolino protagonista: https://youtu.be/j-WgPU9cVbI.

Testimonials

Orario visite

ORARI

Da mercoledì a domenica
10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Prima domenica del mese
orario continuato 10.00 – 18.00

Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura

Martedì per i gruppi possibilità di apertura straordinaria.

Lunedì chiuso

 

Dal 1 aprile 2022 non è più necessario il Green pass per accedere al Museo della Collegiata.

Biglietti

L’ingresso al museo costa 6 euro.

Ingresso ridotto per gruppi 4 euro.

Informazioni e prenotazioni:

tel. 0331 858903
e-mail: info@museocollegiata.it